Per saperne di più

Famiglia Francescana Secolare

I Frati Cappuccini

I frati cappuccini sono una riforma dell'Ordine francescano, o dei "frati minori", secondo la denominazione data da s. Francesco d'Assisi. Nacquero nelle Marche per un movimento di riforma che ebbe quale "inconsapevole" iniziatore Matteo da Bascio, nella primavera del 1525, e dopo qualche anno di incerte vicende furono ufficialmente riconosciuti dal papa Clemente VII il 3 luglio 1528 con la Bolla Religionis zelus. Caterina Cybo (1501-1557), duchessa di Camerino e nipote del papa, svolse un ruolo decisivo nell'avvio alquanto difficile della nuova riforma francescana, forte soprattutto della prova di carità evangelica che gli iniziatori di essa avevano data servendo gli appestati nella detta città.

Continua: I Frati Cappuccini

I Frati Cappuccini d'Abruzzo

Il primo convento fu fondato a L'Aquila, in località Torretta, "sito fuori delle mura di detta città, in luogo aperto, lontano da detta città mezzo miglio o poco più, fuori di strada pubblica per un tiro di mano, in mezzo d'alcune vigne, dove non si ritrova né bosco né selva. Della sua fondatione ritroviamo solamente che nel mese di marzo 1540 fu dato un luogo nell'Aquila alli cappuccini, nella torre, in una picciola conicella".
Fondatore del primo convento aquilano, intitolato a san Giuseppe sposo di Maria Vergine, fu padre Matteo Silvestri da Leonessa, il quale in tal senso è ritenuto anche iniziatore della provincia cappuccina dell'Abruzzo.

Continua: I Frati Cappuccini d'Abruzzo

Cookie Policy