Per saperne di più

Famiglia Francescana Secolare

Gli incontri nella storia

Altri personaggi non cappuccini in rapporto con la Provincia (santi, nobili, politici e terziari…)

S. Camillo de Lellis (1550-1614) Il P. Giovanni Maria da Tusa, allora Procuratore Generale dell'Ordine, inviò Camillo al Provinciale d'Abruzzo, P. Silvestro da Cingoli, che dispose per la vestizione a Penne con P. Egidio da Luco dei marsi ed il noviziato a Tagliacozzo -
cfr. P. Melchiorre da Pobladura , Historia Generalis Ordinis Fratrum Minorum Capuccinorum ,
Roma 1947, I, p. 63.

Serva di Dio Santina Campana (1929-1950) Sorella di un nostro frate fr. Leone Campana

Famiglia Barberini donò il Feudo di Fiamignano (allora Poggio-Pompesco) ai Cappuccini (1568)

Barone Fabio de Fabritiis ottiene nel 1616 il permesso di aver i Cappuccini nella città di Manoppello mentre nel 1620 il dott. Donato Antonio de Fabritiis dona i frati un misterioso velo

D. a Silvia d'Amalfi , figlia di D. Alfonso d'Aragona Re di Napoli, D. a Costanza Piccolomini d'Aragona Contessa di Celano, figlia della medesima moglie di D. Antonio Piccolomini nipote del Papa Pio II, Duca d'Amalfi, Marchese di Capestrano e Conte di Celano, donano un sito per la costruzione del Convento di Celano (1570)

Imperatrice di Napoli legata al P. Luigi da Torino di Sangro († 1872)

Serenissimo Doge di Venezia di cui era confessore P. Francescoantonio Orlandi da Avezzano († 1735)

Marchese Innico d'Avalos prende a cura la costruzione del convento di Pescara

Vittoria Colonna , marchesa di Pescara (1490-1547)

Bartolomeo Fontana, Documenti vaticani di Vittoria Colonna... per la difesa dei Cappuccini , Roma, s.n., 1886, p. 7, v. LX, dell'Archivio della Soc. Romana di Storia Patria. Caterina Cibo, Vittoria Colonna e sua cognata Giovanna d'Aragona furono dette ‘madri' del nuovo ordine dei frati.

La nostra provincia accolse come fratelli i figli nati dalle più nobili e cospicue Famiglie degli Abruzzi i quali preferirono agli onori e alle ricchezze dei propri palazzi l'umiltà e la povertà cappuccina, tra i quali primeggiano: gli Angelini, i Baroncelli i Castiglione, i Mariani, i Fibioni, i Romanelli , i Bragonetti, i Vastarini dell'Aquila, i Nicolini, i Sanguinetti , i Vatignani di Chieti, i Ciotti ed i Ricci di Teramo, i Capograssi, i Delectis e i Sardi di Sulmona, i Meloni di Avezzano, i Boccadossi di Campli, i Piccolomini di Celano, i Sterlich di Cermignano, i Scorpioni di Penne.

Cookie Policy