Storia Convento-Parrocchia S. Francesco d'Assisi - Guardiagrele

Il convento fu fondato nel 1599 accanto alla chiesa di Santa Maria del Popolo, appartenente al Capitolo del Laterano e sede di una confraternita che si trasferì altrove. Successivamente la chiesa assunse come nuovo titolo la Natività della B. V. Maria, mentre nel sigillo del convento rimase quello originario.
A seguito delle leggi di soppressione, emanate dal governo piemontese, il convento in data 14 marzo 1868 passava in proprietà del Comune, che fino ad oggi ne ha rilasciato l'uso pieno ai frati cappuccini.
Nel convento di Guardiagrele furono celebrati i capitoli provinciali del 1637, 1638, 1641.
La chiesa, tipico esemplare di architettura cappuccina, conserva ancora il caratteristico arredamento ligneo con tabernacolo dei "marangoni" nell'altare maggiore. All'inizio del secolo XIX prese grande sviluppo la devozione a Santa Lucia vergine e martire, alla quale è dedicata una delle cappelle laterali.
Il 4 ottobre 1974, l'Arcivescovo metropolita di Chieti Mons. Vincenzo Fagiolo erigeva nella chiesa dei cappuccini una nuova parrocchia con il titolo di San Francesco d'Assisi.
Nel 1989 la ditta Dario Carnicelli di Marruci (l'Aquila) effettuava il restauro del maestoso tabernacolo ligneo dei “marangoni” e dei tre altari laterali. Seguirono altri interventi restaurativi nella chiesa, includenti anche la solenne pala dell'altare maggiore, restaurata dal prof. Sergio Paolo Diodato.
Nel triennio 1998-2001 ampi interventi di ristrutturazione interna hanno reso il convento più funzionale e accogliente. Nell'estate 2002, a cura della Soprintendenza B.A.A.A.S. per l'Abruzzo, sono stati ripristinati due piccoli affreschi nel convento: una lunetta con Deposizione in bianco e nero e un ovale con Madonna in preghiera, attribuito al notevole pittore guardiese Nicola Felice Bonaventura Ranieri, morto più che centenario (1749-1850).

Convento - Parrocchia
San Francesco d'Assisi
tel. 0871 82217
email: guardiagrele@fraticappuccini.it
66016 GUARDIAGRELE

Cookie Policy