Personaggi - Cappuccini conosciuti

Mariano (Vincenzo) Raponi da Alatri

Storico dell'Ordine - Provincia di Roma

(1920-2007)

 


Nasce ad Alatri (FR) i127 novembre 1920 da Paolo e Angelina Caperna. Entra nel Seminario Serafico di Veroli il 18 settembre 1932; il 6 novembre 1935 è al Seminario Serafico di Velletri. Veste l'abito cappuccino al noviziato di Fiuggi il 3 settembre 1936. L'11 settembre 1937 emette la professione dei voti temporanei e quella perpetua a Viterbo i129 novembre 1941.

Nell'agosto 1943 è trasferito a Roma - SS. Concezione per il quarto anno teologico. L'ordinazione sacerdotale avviene il 28 novembre 1943 in Alatri. Di famiglia a Roma-Policlinico, da dove frequenta Storia ecclesiastica alla Pontificia Università Gregoriana; a Montefiascone; al Collegio Internazionale; a Viterbo - S. Paolo fino al 5 ottobre 1953, quando con obbedienza del P. Generale passa all'Istituto Storico dell'Ordine. Intanto ha conseguito la Licenza nel 1950 e consegue il dottorato l'8 marzo 1954.

Dal 1982 a11987 è Presidente dell'Istituto Storico e Superiore della Fraternità. Il 17 luglio 1996 riceve dal P. Generale l'obbedienza per poter rientrare nella Provincia Romana, ove è destinato alla Fraternità di Monte San Giovanni Campano. Sorella Morte lo coglie d'improvviso, ma preparato, la sera del 3 maggio 2007 appena iniziata la cena. Immediatamente soccorso dai confratelli, muore serenamente per infarto cardiaco alle ore 20,05 circa.

I suoi funerali, celebrati sabato 5 maggio alle ore 15,30, vedono gremita la Collegiata di Monte San Giovanni Campano da molti concelebranti del clero secolare e religioso, provenienti dalle parrocchie locali, dalla Curia generale, dall'Istituto Storico, dai vari conventi della Provincia (presenti con rispettive lettere di saluto e di suffragio gli Ecc.mi Vescovi di Frosinone e di Alatri - Anagni), da numerose Autorità civili, tra cui i Sindaci di Monte San Giovanni Campano e Veroli, da numerosissimi fedeli, tra i quali i familiari e in particolare tanti giovani a lui affezionati. Fu sepolto nella cappella dei Frati Cappuccini al cimitero di Monte San Giovanni Campano.