Novità - Eventi di rilievo

Torna a riunirsi a Roma da oggi fino al 26 novembre il Comitato Misto di Coordinamento della Commissione Internazionale per il Dialogo Teologico tra la Chiesa Cattolica e la Chiesa Ortodossa. Il dialogo teologico, condotto dalla Commissione mista, ha conosciuto qualche difficoltà, ma non si è arrestato. L’ultimo incontro plenario della Commissione si è svolto a Vienna dal 20 al 27 settembre 2010, sotto la presidenza del card. Kurt Koch, presidente del Pontificio consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani, e del metropolita di Pergamo, Ioannis (Zizioulas), del Patriarcato ecumenico. La sessione plenaria di Vienna è stata dedicata allo studio, già avviato nella precedente sessione di Cipro (2009), della questione del ruolo del vescovo di Roma nella comunione della Chiesa nel primo millennio, sulla base di un testo elaborato dal Comitato misto di coordinamento nel 2008. Durante la riunione di Vienna, la Commissione non è stata in grado di trovare un accordo per la pubblicazione di un documento comune. Nei mesi successivi, i due presidenti della Commissione mista, il cardinale Koch e il metropolita Ioannis, hanno avuto modo di concordare alcuni aspetti pratici concernenti una nuova sotto-commissione mista, che ha il compito di ristabilire il numero dei membri, il metodo di lavoro, le date.

Fa sperare il fatto che il lavoro della Commissione mista internazionale per il dialogo teologico si svolge nel quadro di buone relazioni ecclesiali tra cattolici e ortodossi caratterizzate, nel corso dell'anno appena trascorso, da un clima positivo. Ne è un esempio il II Forum cattolico-ortodosso lo scorso anno nell'isola di Rodi, sul tema "Rapporti Chiesa-Stato: prospettive teologiche e storiche", promosso dal Ccee (Conferenze episcopali cattoliche d'Europa) e da rappresentanti delle Chiese ortodosse presenti in Europa. Mercoledì prossimo, al termine dell’udienza generale, una delegazione mista di vescovi cattolici e metropoliti ortodossi, fra cui il metropolita Gennadios di Sassima (Patriarcato Ecumenico) e il metropolita Hilarion di Volokolamsk (Patriarcato di Mosca), che hanno partecipato al Forum Europeo Cattolico-Ortodosso consegneranno, insieme alla Presidenza del CCEE, a Papa Benedetto XVI un’edizione speciale degli Atti del Forum. (www.agensir.it)