Giovani - PAstorale giovanile-vocazionale

La Pastorale giovanile-vocazionale

(Dal Progetto Formativo, art. 38)

  1. La pastorale giovanile-vocazionale rivolta a tutti i giovani mira a suscitare domande sul senso della vita e, nel dialogo con il Signore, a scoprire il progetto di Dio sulla propria esistenza. (Cf. Nuove vocazioni per una nuova Europa 13.a; 26.d; 32; 34; Cost 15.1)
  2. Consapevoli di vivere noi stessi e di testimo­niare un genere di vita ricco di valori umani ed evangelici, stimiamo utile proporre aperta­mente la nostra forma di vita cappuccina.
  3. L’invito evangelico «Vieni e vedi» risulta particolarmente efficace per suggerire ai gio­vani in ricerca vocazionale un’esperienza che li porti a conoscere dal vivo la nostra vita.
  4. La testimonianza coerente della vita evange­lica fraterna risulta molto efficace per aiutare chi è alla ricerca di un convincente modello di vita cristiana e religiosa. 
  5. L’esperienza di fede e le relazioni affettive positivamente vissute nella famiglia di origine sorreggono efficacemente la scelta vocazionale.
  6. Nella vita della comunità cristiana, in primo luogo di quella parrocchiale, il giovane ha l’opportunità di apprezzare le diverse voca­zioni che edificano la Chiesa.
  7. Le fraternità dell’Ordine Francescano Se­colare e della Gioventù Francescana, che con­dividono con noi lo stesso ideale di vita, sono ambienti privilegiati per la proposta e per la ricerca vocazionale.
  8. Le parrocchie a noi affidate, le associazioni di volontariato, i gruppi di impegno missiona­rio, i movimenti ecclesiali, i gruppi giovanili, costituiscono un ambiente formativo idoneo per la proposta vocazionale.
  9. Positiva e fruttuosa si rivela la collabora­zione tra le Province e con gli organismi e i programmi di pastorale vocazionale operanti nelle chiese locali.

Le diverse iniziative promosse dalla Pastorale giovanile-vocazionale sono una risposta a questi principi-guida.