Novità - Eventi di rilievo

https://www.youtube.com/watch?v=xVwc6F4ovEQ&feature=youtu.be

Questa cronaca vuole essere volutamente essenziale e veloce in sintonia della velocissima applicazione di questo Decreto nel nostro territorio.Dove siamo?

 

Al Cara di Mineo. A suo tempo  questo centro di accoglienza per i richiedenti asilo politico fu fortemente voluto da Forza Italia e dalla Lega Nord. Rispettivamente nella persona di Berlusconi presidente del consiglio e di Marone Ministro degli Interni. Fu voluto o imposto contro le alternative proposte dai sindaci del calatino.

 

Quando e cosa è accaduto? Giorno 4 dicembre, Alle ore 16 arriva al Cara l’ordine della prefettura che comunica l’elenco di 99 persone che devono essere dimesse dal Cara, inizialmente entro le 14 del giorno dopo 5 dicembre, poi entro martedì 11. Tra di essi bambini da 1 a 12 anni, nuclei familiari e donne. Sembra che si tratti di un primo elenco a cui ne seguiranno altri. Chi sono? Migranti che secondo il Decreto Sicurezza non hanno diritto a nessun programma di accoglienza umanitaria e o di tutela. Dovranno semplicemente essere accompagnati fuori dalla struttura senza nessuna garanzia di alloggio, sostentamento, di cura o di altre forme di assistenza.

Se vogliono possono ricevere un titolo di viaggio per raggiungere un’altra località. Devono da soli arrangiarsi per procurarsi cibo, riparo e lavoro, tutto nel giro di questo poco tempo.Questa la cronaca nei suoi drammatici contenuti. In Italia, specialmente prima delle vacanze, passa una bella pubblicità: Non è civiltà abbandonare i cani per strada. E chi abbandona è punito dalla legge italiana. Abbandonare per strada i migranti o se sembra troppo forte: portarli e lasciarli per strada, è sicurezza, è legge. Della nostra Italia. Quale cittadino italiano, per questa cronaca, tengo a precisare che non sono per nulla orgoglioso di essere italiano. Ma come uomo,  io come tutti, pure responsabile di quanto sta per accadere, non posso che provare vergogna. In questa delicata congiuntura, per quel che ci riguarda, qual è il confine tra l’essere pastori e  non mercenari?

+ Calogero Peri

Leggi anche

https://www.theguardian.com/world/2018/dec/10/italian-priests-vow-to-open-church-doors-to-evictees-from-immigration-centres