Segretariato Nazionale Fraternità–Formazione
dei Frati Minori Cappuccini italiani

 

Riviste e Notiziari

Italia Francescana

Nuovo numero

Tutti gli articoli dal 2005 al 2011 sono raccolti qui nel n. 3 di ogni annata. Clicca la voce

"Indice generale"



Clarisse Cappuccine d'Italia

Federazione "Sacra Famiglia"

Notiziario Federale n. 51 e 52

(per utenti registrati)

Home
Novità - Eventi di rilievo

di Sara Melchiori

La petizione lanciata dai frati cappuccini del Santuario padovano ha già raccolto 10mila firme. Il rettore: era molto vicino alla sofferenza e agli operatori sanitari.

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo

SCHWYZ (CH) - Il 12 febbraio cm, presso l’ospedale cantonale di Schwyz, è tornato alla casa del Padre fra Ottaviano Schmucki da Rieden (1927-2018) della Provincia svizzera. Con lui scompare una delle figure più significative di studioso del carisma francescano e cappuccino insieme allo spagnolo Lazaro Iriarte da Aspurz (1913-1997) e all’olandese Optatus Van Asseldonk da Veghel (1909-1999). Fra Ottaviano aveva studiato dogmatica e spiritualità all'Università Gregoriana di Roma, conseguendo il dottorato con una tesi sulla devozione di S. Francesco d'Assisi a Cristo (1953-59).

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo

Scarica la Locandina

 
Editoria - Novità editoriali

Pubblicazione di: Sergio Ferdinandi,  La contea franca di Edessa. Fondazione e profilo storico del primo principato crociato nel Levante (1098-1150) nella collana Medioevo delle edizioni Antonianum (Roma 2017). Nel 2019 ricorrerà l'ottavo centenario dell'incontro tra Francesco d'Assisi e il sultano Malik al Kamil avvenuto in Egitto nel 1219. In vista del ricordo di tale episodio, dalla grande forza d'attualità, vi sono già diverse iniziative tra cui la pubblicazione del tale testo che vuole essere un contributo a vedere l’incontro tra l’Assisiate e il nipote del famoso Saladino “dall’altra parte” ossia considerando il più ampio ambiente orientale in cui si colloca tale avvenimento.

 
Novità - Eventi di rilievo

S. GIOVANNI  ROTONDO (FG) – Il 2018, appena avviato, si caratterizza come straordinario anno giubilare per tutta la “clientela mondiale”, per usare l’espressione del beato Paolo VI, che il santo cappuccino del Gargano ha saputo attrarre a sé con la sua vita di “rappresentante stampato delle stimmate di Nostro Signore”, sempre secondo la definizione di papa Montini.

Il primo giubileo riguarda proprio il centenario della stimmatizzazione di padre Pio da Pietrelcina, avvenuta nella mattinata del 20 settembre 1918 nel coro della chiesetta del convento dei cappuccini di San Giovanni Rotondo.

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo

Scarica in PDF

 
Novità - Eventi di rilievo

Scarica in PDF

 
Novità - Eventi di rilievo

Scarica l'allegato in PDF

 
Novità - Eventi di rilievo

Santo Padre, caro Papa Francesco,

A nome di tutta la Famiglia Francescana la saluto con le stesse parole di San Francesco d’Assisi: Il Signore ti dia pace! Le siamo molto grati per il regalo di questo incontro con Lei. A pochi giorni dal 29 novembre, giorno in cui nell’anno 1223 Papa Onorio III confermò la Regola scritta da San Francesco, siamo qui convenuti per raccontarle il cammino che abbiamo compito e desideriamo compiere, da quando il 4 ottobre dell’anno 2013 ci incontrammo presso la tomba di San Francesco in Assisi.

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo

Venerdì 17 novembre alle ore 19,00 a Roma nella Basilica di Sant'Antonio (via Merulana, 124) monsignor Paolo Martinelli celebrerà la Santa Messa in occasione dell'ottavo centenario della nascita di san Bonaventura (1217-2017). In tale occasione sarà esposta la reliquia del braccio del Santo con cui scrisse la vita di san Francesco e molte altre opere teologiche a motivo delle quali è stato dichiarato da papa Sisto V dottore della Chiesa (cfr. BARBARA FAES, Bonaventura da Bagnoregio. Un itinerario tra edizioni, ristampe e traduzioni, Biblioteca Francescana, Milano 2017). SIETE INVITATI E INVITATI A INVITARE ALTRI. A questo proposito si narra che quando Tommaso d'Aquino, volendogli far visita, vide Bonaventura seduto al tavolo intento scrivere la vita di san Francesco, esclamò: "Lasciamo che un santo scriva di un altro santo!". Certamente una delle opere di san Bonaventura da Bagnoregio che ebbe maggior influsso nella storia fu tale scritto meglio conosciuto come Leggenda maior. E non meraviglia che poco dopo la sua canonizzazione ad opera del papa francescano Sisto IV, quando nel 1490 si volle inviare da Lione a Bagnoregio una parte del suo corpo quale reliquia si scelse proprio un osso del braccio con cui scrisse la Vita di san Francesco. Se per sant'Antonio di Padova è la lingua la reliquia per eccellenza essendo stato un infaticabile predicatore del Vangelo, per san Bonaventura è il braccio. E il ministro generale dei frati Minori del tempo, ossia Francesco Sansone, offrì quale reliquiario nientemeno che una riproduzione del braccio destro. Essendo il corpo di san Bonaventura stato distrutto durante gli anni della guerra di religioni che insanguinò l'Europa, tale reliquia è l'unica parte del suo corpo giunta a noi; e proprio per questo motivo l'esposizione di tale reliquia a Roma acquista un significato particolare. Per un approfondimento cfr.

http://www.fraticappuccini.it/new_site/attualita/Massmedia/SBonaventura-150817.pdf

 

I Frati Cappuccini per i terremotati

Vescovi italiani OFM Cap

FRA CALOGERO PERI

Vescovo di Caltagirone (CT)

Vai alla Pagina >>


 

FRA PAOLO MARTINELLI

Vescovo Ausiliario di Milano

Vai alla Pagina >>


FRA GIOVANNI RONCARI

Vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello (GR)

Vai alla Pagina >>

Accoglienza

Centro di spiritualità
Franciscan Capuchin Monastery
GERUSALEMME

scarica il depliant