LXXXV Capitolo Generale

Riviste e Notiziari

Italia Francescana

Nuovo numero

Scarica qui il palinsesto

Scarica qui le indicazioni

metodologiche per la setesura

degli articoli

Tutti gli articoli dal 2005 al 2011 sono raccolti qui nel n. 3 di ogni annata. Clicca la voce

"Indice generale"



Clarisse Cappuccine d'Italia

Federazione "Sacra Famiglia"

Notiziario Federale n. 51 e 52

(per utenti registrati)

Segretariato Nazionale Fraternità–Formazione
dei Frati Minori Cappuccini italiani

 

Home
Editoria - Novità editoriali


 
Novità - Eventi di rilievo


Si sono celebrate ieri le esequie di monsignor Giovanni D’Alise, vescovo di Caserta, deceduto domenica scorsa. “Ho sentito vivo il desiderio di essere con voi – ha spiegato il presidente della Cei, cardinale Bassetti - per portare l’abbraccio e la carezza delle Chiese che sono in Italia”

Isabella Piro - Città del Vaticano

Grazie, fratello caro, perché, insieme a tanti sacerdoti, ci hai fatto scorgere il volto bello della nostra Chiesa-madre!”: con queste commosse parole, il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana (Cei), ha ricordato monsignor Giovanni D’Alise, vescovo di Caserta,deceduto domenica scorsa per arresto cardiocircolatorio, mentre era ricoverato in ospedale perché positivo al Covid-19. Ieri pomeriggio, 5 ottobre, nella Cattedrale della città campana, si sono celebrate le esequie, alle quali il cardinale Bassetti ha voluto essere fortemente presente, nonostante fosse in corso, ad Assisi, la Conferenza Episcopale Regionale dei vescovi umbri. “Ho sentito vivo il desiderio di essere con voi – ha spiegato il porporato ai fedeli - per portare l’abbraccio e la carezza delle Chiese che sono in Italia”.

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo

Il presule è stato stroncato a 72 anni da un infarto in ospedale. E' il primo vescovo vittima della pandemia in Italia. Il dolore e la preghiera della Cei e della comunità. La salma tumulata domenica

È venuto a mancare questa mattina il vescovo di Caserta monsignor Giovanni D’Alise. È morto d’infarto (arresto cardiocircolatorio) nella sua stanza di isolamento all'ospedale cittadino, mentre stringeva tra le mani il Santo Rosario. Era stato ricoverato nella notte tra il 29 e il 30 settembre perché positivo al Covid.

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo

Nel pomeriggio ad Assisi Francesco celebra la Messa e sigla la sua terza Enciclica, ringraziando alla fine per il lavoro di preparazione del documento svolto dalla Prima Sezione della Segreteria di Stato. Prima della celebrazione la sosta dalle claustrali di Spello e quindi dalle clarisse del Protomonastero di Santa Chiara

Debora Donnini – Città del Vaticano - È un luogo piccolo, di raccoglimento, eppure visitato ogni anno da migliaia di persone dai 4 angoli del globo. Nella cripta della Basilica inferiore, Papa Francesco celebra la Messa e al termine, sulla tomba del Poverello d’Assisi, firma la sua terza Enciclica, “Fratelli tutti”, dedicata alla fraternità e all’amicizia sociale, valori quanto mai imprescindibili per ridare speranza e slancio a un’umanità ferita anche dalla pandemia di Covid-19. Un’Enciclica che prende il suo nome dalle parole scritte da san Francesco e che sarà presentata domani. Alla firma, segue subito l'applauso dei presenti.

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo


Il Sottosegretario per il settore multilaterale della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segretaria di Stato della Santa Sede sottolinea come la diffusione della “cultura dello scarto” abbia provocato “nuove forme di povertà e di sfruttamento a molte donne, così come nuove minacce alla loro vita e alla loro dignità"

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo


Papa Francesco sarà in forma privata ad Assisi questo sabato 3 ottobre per firmare la sua nuova enciclica "Fratelli tutti" sulla fraternità e l'amicizia sociale.

Papa Francesco alle 15 arriverà al Sacro Convento dove celebrerà la Messa presso la Tomba di San Francesco, e al termine firmerà l'enciclica. "A motivo della situazione sanitaria - spiega il direttore della sala
stampa vaticana Matteo Bruni - è desiderio del Santo Padre che la visita si svolga in forma privata, senza alcuna partecipazione dei fedeli". Appena terminata la celebrazione, il Pontefice farà rientro in Vaticano.

Leggi tutto...

 
Novità - Eventi di rilievo

 
Novità - Eventi di rilievo

Ti ricordo la buona notizia che ci è stata donata il mattino della Risurrezione: che in tutte le situazioni buie e dolorose di cui parliamo c’è una via d’uscita. Ad esempio, è vero che il mondo digitale può esporti al rischio di chiuderti in te stesso, dell’isolamento o del piacere vuoto. Ma non dimenticare che ci sono giovani che anche in questi ambiti sono creativi e a volte geniali. È il caso del giovane Venerabile Carlo Acutis.
Egli sapeva molto bene che questi meccanismi della comunicazione, della pubblicità e delle reti sociali possono essere utilizzati per farci diventare soggetti addormentati, dipendenti dal consumo e dalle novità che possiamo comprare, ossessionati dal tempo libero, chiusi nella negatività. Lui però ha saputo usare le nuove tecniche di comunicazione per trasmettere il Vangelo, per comunicare valori e bellezza.
Non è caduto nella trappola. Vedeva che molti giovani, pur sembrando diversi, in realtà finiscono per essere uguali agli altri, correndo dietro a ciò che i potenti impongono loro attraverso i meccanismi del consumo e dello stordimento. In tal modo, non lasciano sbocciare i doni che il Signore ha dato loro, non offrono a questo mondo quelle capacità così personali e uniche che Dio ha seminato in ognuno. Così, diceva Carlo, succede che “tutti nascono come originali, ma molti muoiono come fotocopie”.
Non lasciare che ti succeda questo.

Francesco
Dall’Esortazione apostolica “Christus vivit” ai giovani e a tutto il popolo di Dio

 
Novità - Eventi di rilievo

domenica 27 settembre ore 18.00

Giovanni Allevi, Luca Fiorani, Pietro Maranesi, Athenagoras Fasiolo, Michele Afferrante
Modera Michele Zanzucchi
in collaborazione con Frate Indovino

Dei diciassette obiettivi di sviluppo sostenibile che l’ONU ha proposto nell’Agenda 2030, almeno otto interessano direttamente la salvaguardia del creato, richiamando la necessità di sviluppare economie rispettose dell’ambiente, come richiamato più volte anche da Papa Francesco nell’Enciclica Laudato si’ e dal Patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo: ne parlano un musicista, compositore, direttore d’orchestra e pianista, un fisico ricercatore dell’ENEA , un teologo cappuccino e il portavoce fino a pochi mesi fa del Patriarca Bartolomeo

 
Novità - Eventi di rilievo

 

I Frati Cappuccini per i terremotati

Vescovi italiani OFM Cap

FRA CALOGERO PERI

Vescovo di Caltagirone (CT)

Vai alla Pagina >>


 

FRA PAOLO MARTINELLI

Vescovo Ausiliario di Milano

Vai alla Pagina >>


FRA GIOVANNI RONCARI

Vescovo di Pitigliano-Sovana-Orbetello (GR)

Vai alla Pagina >>

Accoglienza

Centro di spiritualità
Franciscan Capuchin Monastery
GERUSALEMME

scarica il depliant